Silvia Margaria

Vive e lavora a Torino. Dopo la laurea in pittura ha trascorso tre anni all’archivio film della Cineteca del Museo Nazionale del Cinema di Torino, nel settore ispezione e catalogazione pellicole. La sua metodologia di lavoro dà importanza al dialogo e alla partecipazione con altre tracce visive, tenendo conto del rapporto tra gli opposti intesi come tensioni compresenti, dell’esperienza di relazione con la memoria, della complessità del rapporto tra uomo e ambiente. Ha esposto in mostre personali e collettive in Italia e all’estero. Nel maggio 2023 è tra le co-fondatrici di Progetti Specifici, che si occupa di progettazione e ricerca nell’ambito di linguaggi creativi e artistici contemporanei.

Programma